La coscienza dell’ombelico (M° Masatake Sumi)

Per chi fosse interessato ad approfondire il discorso sulla posizione della pancia (fatto da Azeglio e da Tomaso), pubblico il link di un articolo del M° Masatake Sumi tradotto su KI (la rivista del CIK) La coscienza dell’ombelico.

PS. Per quanto mi riguarda ammetto di non avere capito proprio tutto .-)

Annunci

Seminario M° Masatake Sumi a Torino

Il dojo La Loggia di TO organizzerà un seminario di kendo nelle giornate di:
– venerdì 30 marzo (ore 20:00 – 22:00)
– sabato 31 marzo (ore 10:00 – 12:00, 15:00 – 18:00)
– domenica 01 aprile (ore 10.00 – 13:00)

Il seminario sarà tenuto dal M° Masatake Sumi (8° dan).

Per maggiori informazioni e per compilare il modulo d’iscrizione scaricatevi il volantino PDF dal sito della Federazione.

 

Intervista a M° Kiyoshi Nakakura

Per chi fosse interessato pubblico il link dell’intervista dell’Aikido Journal al maestro Kiyoshi Nakakura 1° parte e 2° parte.

Nakakura è stato uno dei personaggi fondamentali del kendo, 9° dan di kendo e di iaido. Nato nel 1910 nel sud del Giappone, fu allievo del leggendario maestro Nakayama Hakudo.

Nakayama lo aiutò a combinare il matrimonio con la figlia di Ueshiba, che lo adottò e lo designò suo successore nel 1932. Cinque anni dopo i due divorziarono e Nakakura ritornò a praticare Kendo diventando uno dei maggiori maestri giapponesi.

– Biografia completa 1° parte e 2° parte
Nakakura Kiyoshi: the spirit of the fighter, da Kendo Nippon (maggio 2000)
– DVD documentario sulla sua vita.

(Fonte img Aikido Journal)
Nakakura Sensei

Save the Noma Dojo

To: Kodansha Publishing Company CEO

We the undersigned would like to show our opposition to proposed plans for the destruction of Kodansha’s kendojo (Noma dojo) on the basis of cultural worth, modern Japanese historical importance and educational value to the world.

We feel that the current building that houses Noma dojo (one of the few remaining dojo of the Taisho period) should be preserved for future generations of kendo and Iaido enthusiasts as it is a monument to Noma Seiji sensei’s kendo philosophy, the site of Japan’s last Tenran Jiai (kendo tournament attended by the Emperor) and the dojo of the 20th century’s most famous kendo representative Mochida Moriji sensei. The current Noma dojo represents for many foreign visitors (kendo practitioners and spectators alike) a real experience of true Japanese culture and resonates a feeling of the traditions of old Japan. Kendo-ka from all over Japan and the world come to train at Noma dojo to obtain the tangible and intangible experience of this cultural asset. If the current Noma dojo is destroyed, the whole experience will not be able to be replaced by a modern dojo.

We urge you to reconsider this decision of destroying the current site and instead preserve Noma dojo as a Japanese historical site for the cultural enrichment of future generations.
Sincerely,
The Undersigned

Sign the on-line petition

Da Lausanne Kendo Club Blog
(Kuka)